Blog Centro Iperbarico di Ravenna

La storia di Claudio, appassionato motociclista “iperbarico”

Scritto da Centro Iperbarico Ravenna il 16/ 05/ 2019

Claudio è un appassionato motociclista e gli piace fare manutenzione alla sua moto. Mentre è intento nella cura della moto, gli capita, purtroppo, un brutto incidente. “Con uno straccio stavo pulendo la catena della moto che è entrato tra la catena e la corona e si è trascinato con sé le dita. Le dita hanno fatto tutto il giro attorno alla corona e sono tornate libere, ma semi amputate. Subito, non ho sentito per niente dolore, tanto che il rumore della rottura delle ossa lo avevo associato ad un sasso; solo qualche istante dopo ho realizzato che erano state le mie dita. A quel punto sono rimasto abbastanza freddo e ho fermato il sangue stringendo forte alla base delle dita con uno straccio”.

Claudio si rende conto che la situazione della mano è grave e chiama subito il 118. Quando arriva al pronto soccorso dell’ospedale di Faenza gli viene diagnosticata una sub amputazione del II e III dito della mano destra, con relativa sofferenza  vascolare apicale. Vista la grave situazione della mano, il medico del pronto soccorso lo invia con urgenza al Policlinico di Modena dove c’è il centro di riferimento per la chirurgia della mano. Dopo essere stato visitato a Modena, Claudio rientra a Faenza e viene ricoverato per essere sottoposto con urgenza ad intervento chirurgico di osteosintesi e sutura della ferita.

L’operazione riesce perfettamente, ma dopo due giorni dall’intervento, la mano presenta sofferenza cutanea nella zona trattata e ischemia traumatica acuta (grado Gustilo IIIC). Il dottor Tarroni, uno dei medici che hanno operato Claudio, contatta il Centro Iperbarico di Ravenna per inviare Claudio in visita con uno dei nostri medici. La visita conferma quanto preventivamente diagnosticato dal medico del reparto, per cui si decide di iniziare subito con un ciclo di Ossigenoterapia Iperbarica (OTI) di 15 sedute, associato a terapia antibiotica e medicazioni.

Claudio inizia così a frequentare il Centro Iperbarico. Ogni giorno entra in camera iperbarica per sottoporsi al trattamento OTI e alle successive medicazioni alla mano, eseguite dallo staff del Centro Cura Ferite Difficili del Centro Iperbarico di Ravenna. Dopo le 15 sedute di OTI, Claudio viene rivisto dall’ortopedico del reparto, che gli comunica che la ferita alla mano sta migliorando. Il medico decide la dimissione di Claudio, ma, in accordo con il medico del nostro Centro, l’ortopedico decide di proseguire con un ulteriore ciclo di OTI e medicazioni, mentre, dato il miglioramento, si sospende la terapia antibiotica.

Al termine della terapia OTI Claudio ha ottenuto la guarigione completa, e soprattutto si è riusciti ad evitare l’amputazione delle falangi. Ottima e fondamentale la sinergia tra la chirurgia, la terapia antibiotica e l’OTI, che ha permesso a Claudio di ritornare a guidare la sua moto e di scriverci queste belle parole:

“Dopo la prima visita è iniziato lo splendido percorso in iperbarica, fatto con persone altamente professionali e con una umanità impressionante, in grado di far sentire le persone sin da subito a proprio agio. Ho fatto 34 camere salvando le dita”.

Grazie Claudio per il tuo pensiero e buona strada da tutti noi del Centro Iperbarico di Ravenna!

Vai alla sezione Ossigenoterapia Iperbarica

Condividi: