Farmaci per la fibromialgia.

Elenco delle cure farmacologiche più prescritte contro la fibromialgia.

Risponde la Dott.ssa Nedjoua Belkacem

Laureata in Medicina e Chirurgia all'Università di Ferrara e con specializzazione in Medicina Interna. N. ordine dei Medici Chirurghi di Ravenna: 2794

DOTT.SSA NEDJUA BELKACEM

Nella fibromialgia i farmaci danno risultati apprezzabili solo in una parte dei pazienti. A fronte della possibile inefficacia, è da valutare il danno per gli effetti collaterali.

I farmaci che vengono di solito prescritti sono*:

  • Per il controllo del dolore e della stanchezza sono utilizzati antinfiammatori, antidolorifici e paracetamolo
  • per il dolore neuropatico sono prescritti Gabapentin e Pregabalin
  • per migliorare la qualità del sonno, antidepressivi (meglio la Duloxetina, che riduce la componente ansioso-depressiva e il dolore neuropatico) e miorilassanti.
  • raccomandati i fito-cannabinoidi a dosaggio personalizzato e l’integratore PalmitoilEtanolAmide ultramicronizzata (PEA), molecola in grado di inibire l'attività di alcune cellule coinvolte nella trasmissione del dolore al dosaggio di 600 mg due volte al giorno. Vanno sospesi i farmaci che interferiscono negativamente con i cannabinoidi (come gli α2δ ligandi).
  • nei casi di dolore recidivante refrattario alle terapie, si utilizzano il destrometorfano (30 milligrammi due – tre volte al giorno) e l’infusione continua di ketamina (6-10 milligrammi per un’ora, 1 o 2 volte per settimana, ripetuto 5-6 volte).

*La presente non è una prescrizione, ma una lista dei farmaci più usati. Non assumere farmaci senza il parere del tuo medico.

L'aiuto dato dall'ossigenoterapia iperbarica

L’ossigenoterapia iperbarica migliora i sintomi consentendo la riduzione della dose di farmaci con minori effetti collaterali. Inoltre, potenzia l’efficacia dei cannabinoidi.

Continua ad approfondire:

Centro-Iperbarico_Favicon

Il Centro Iperbarico di Ravenna è una struttura sanitaria privata accreditata con il Sistema Sanitario Nazionale. Siamo specializzati nella cura di patologie trattabili con la somministrazione di ossigeno in camera iperbarica e nel trattamento di ferite che non si chiudono con trattamenti tradizionali (ferite difficili).